© 2023 by Mums Tums and babies. Proudly created with Wix.com

Follow Us
  • Facebook Social Icon
  • SoundCloud Social Icon
  • YouTube Social  Icon

September 17, 2018

Please reload

Post recenti

Il pavor nocturnus

June 5, 2018

1/10
Please reload

Post in evidenza

LA COPPIA DOPO LA NASCITA DI UN FIGLIO

 

 

Sembrerà assurdo, ma l'equilibrio di una coppia nella maggior parte dei casi viene meno con l'arrivo di un figlio, che può destabilizzare anche di molto la quotidianità. L'ingrediente segreto per non scoppiare? Rimanere uniti, parlare e dedicare al partner tutto il tempo possibile a disposizione.

 

La coppia si ritrova all'improvviso a non essere più coppia, ma famiglia. Tante persone si abituano al cambiamento adattandosi al meglio alla nuova vita, ma non per tutti è così. Spesso e volentieri la figura del partner,sia quella della donna che quella dell'uomo, quando si diventa genitori,viene meno. Magicamente la compagna diventa “la madre di mio figlio” e il compagno diventa “il padre di mio figlio” , dimenticandosi della cosa più importante che si è l'uno per l'altra : partner. Quante volte ci siamo confidate tra amiche lamentandoci dell'intimità col proprio partner? Quante volte abbiamo detto “ormai non mi vede più come donna, ma solo come madre?”. Care donne, non sentitevi sole perché il problema è assai comune.

 

Con l'arrivo dall'ospedale ci si accorge immediatamente di come sia necessario dettare delle regole per se stessi, ma anche verso chi ci circonda. Questo è essenziale per non far fallire la coppia che all'improvviso si ritrova a vivere una vita totalmente diversa. Il primo periodo dopo il rientro a casa è forse il più difficile,dove tante mamme si sentono sopraffatte da emozioni, stanchezza e lacrime. La coda di parenti e amici che vogliono vedere il neonato sembra non finire mai, la casa sembra sempre sporca, l'allattamento che pare di più una corsa in salita che un piacere e la rabbia ed il nervosismo sono all'ordine del giorno.

 

Questo stato psicologico non deve essere sottovalutato. Si basti pensare che dopo il parto, fino all'80% delle neo mamme soffre di una lieve forma di tristezza (baby blues). Il baby blues non è un vero e proprio disturbo, ma una condizione fisiologica frequente ed è una sorta di tristezza del post parto che colpisce in genere 3-4 giorni dopo la nascita del bambino e dura al massimo una settimana, durante la quale si può soffrire di umore labile con pianti improvvisi, tristezza, ansia ed irritabilità.  Fino al 10-15% può invece arrivare a soffrire di un vero è è proprio stato di depressione che può manifestarsi dal secondo, terzo mese di vita del neonato e ha gli stessi sintomi di una vera e propria depressione, dove la neo mamma si sente inadeguata a svolgere tale ruolo e si sente incapace di adempiere alle esigenze del proprio bambino. E' quindi molto importante non gravarla di tanti pesi, pensieri e fatiche inutili.

 

 

 E' la stanchezza prima di tutto a farla da padrona; il padre sembra sempre non fare mai abbastanza per rendersi utile e la madre sembra sempre essere arrabbiata col mondo. E' proprio in questo momento che ci si deve guardare negli occhi e ci si deve ricordare del primo appuntamento, del primo bacio, dei momenti più belli che vi hanno portato a creare una famiglia. E' proprio questo momento, quando tutto sembra disfatto, che ci si deve abbracciare e supportare. La figura del compagno, anche se sembra marginale, in realtà è essenziale. E' lui il tramite tra la sua famiglia ed il mondo esterno, sempre lui ha il compito di preservare l'intimità e la sacralità di questi momenti magici gestendo l'invadenza di amici e familiari ed è sempre lui che deve capire che nei primi mesi di vita la mamma deve essere aiutata togliendole magari dei pesi inutili come la casa sporca e la spesa da fare.

 

Un ruolo fondamentale e quasi complementare alla figura del padre è quello dei nonni. Presenti, ma non invadenti, disponibili, ma senza dettare regole e consigli non richiesti. Svolgono un ruolo molto importante sia di sostegno che di aiuto alla neo mamma, sostituendosi nelle faccende domestiche.

 

Parlare, parlare, parlare e ancora parlare. Scontrarsi, litigare e fare pace. Amarsi più di prima e confrontarsi a vicenda. Ricordatevi il perchè quel giorno laggiù vi siete scelti e sceglietevi ogni giorno ancora e ancora. Specialmente quando si è troppo stanchi di dirvi quanto amore c'è.

 

Care neo mamme è solo un momento, una parentesi che passerà. Qualche consiglio per affrontare al meglio i primi mesi da neo genitori?

Eccone qualcuno:

–        ricordatevi di ritagliarvi del tempo per voi, che non vuol dire ore intere, specialmente i primi mesi! Anche solo qualche coccola quando il bimbo dorme,un favore, una carezza, un complimento.

–        Gestite al meglio i parenti. Con la nascita di un figlio parenti ed amici tendono ad esagerare un pochino con visite, messaggi e attenzioni (assolutamente fatte in modo benevolo!). Cercate di preservare il vostro spazio personale.

–        Ricordarsi di stare uniti. Qualcuno di saggio disse che l'unione fa la forza ed è proprio così! Ricordatevi di stare insieme, sempre. L'uno la spalla dell'altro e mai contro!

–        Per ultimo, ma non per questo meno importante, il sesso. Molte coppie, tra stanchezza è pensieri si dimenticano l'intimità col proprio partner. Questo porta ad allontanarsi e specialmente dopo una gravidanza la donna ha bisogno di sentirsi desiderata e viceversa!

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Cerca per tag