© 2023 by Mums Tums and babies. Proudly created with Wix.com

Follow Us
  • Facebook Social Icon
  • SoundCloud Social Icon
  • YouTube Social  Icon

September 17, 2018

Please reload

Post recenti

Il pavor nocturnus

June 5, 2018

1/10
Please reload

Post in evidenza

Bambini e punture d'insetto

Si possono usare solo rimedi naturali?

Ovviamente si,i rimedi naturali in alcuni casi sono davvero miracolosi, quindi perche' non usarli?Tutti noi abbiamo in casa prodotti naturali,utili per eliminare subito il prurito o il bruciore della puntura dell'insetto.

I bambini ovviamente in estate passano più tempo all'aria aperta, nei parchi,in campagna o al mare, e così aumentano le occasioni in cui i piccoli possono essere punti dagli insetti, che tra l'altro sono particolarmente attratti dalla pelle sudata.

Oltre alle famosissime zanzare che con l'arrivo del caldo si fanno sempre più presenti, bisogna però considerare anche altri insetti molto ben più pericolosi, come ad esempio la Vespa ,L'Ape o il calabrone.

Il vero pericolo sono gli ultimi insetti che vi ho sopra elencato, e questo pericolo e' soprattutto dato dal fatto che ci possono essere allergie al loro veleno,questo può essere davvero molto rischioso.

Possono comparire orticarie generalizzate, ma di solito sono accompagnate anche da difficoltà respiratorie affanno e pallore cutaneo.

È raro che questo succeda però è davvero pericoloso e se il bambino dovesse presentare questi sintomi bisogna ricorrere subito al pronto soccorso più vicino perche' potrebbe essere in shock anafilattico.

Se non vi è pericolo sicuramente è meglio usare metodi naturali. La maggior parte degli inconvenienti delle punture d insetto e' lieve e quindi tende a regredire da solo in pochi giorni. 

Ogni lesione,ovviamente va curata nel modo giusto.

Purtroppo sono davvero molti gli insetti che possono pungere i nostri bambini ed ogni puntura richiede una terapia specifica.

Ad esempio zanzare, tafani ,ragni provocano principalmente prurito.

L'unico rischio legato a questo è soprattutto il fatto che un bambino piccolo può grattarsi fino a provocare un'escoriazione profonda e dunque a rischiare un'infezione.

Le zecche ,il loro morso non provoca alcun dolore all'inizio soprattutto potrebbero essere scambiate per un neo.

Certo è che vanno rimosse seguendo una tecnica particolare praticamente vengono rimosse versandoci sopra alcune gocce di alcool, facendo cosi  si toglie la testa della zecca dalla pelle.

Questa è quella che provoca purtroppo reazione e infezione e per questo e' sempre meglio un parere medico,come e' bene andare al pronto soccorso se rimane il pungiglione all interno della pelle.

Si possono sfruttare metodi naturali per diminuire l'infiammazione e togliere soprattutto il fastidio del prurito causato dalla puntura.

Ad esempio possiamo usare il ghiaccio e il sale che donano sollievo immediato per le punture del ragno, delle zanzare o altri insetti, questo si ottiene passando sulla parte punta il ghiaccio con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua e ammoniaca, altrimenti allo stesso modo si può fare solamente con acqua e sale.

Un altro metodo naturale che possiamo usare e' con il bicarbonato insieme al miele. Praticamente si ottiene una crema lenitiva contro irritazioni e nello stesso tempo aiuta a mantenere la pelle sempre morbida.

Come farlo? Si scioglie nell'acqua tiepida un cucchiaino di miele e si mescola passandola con il bicarbonato. Dopodiché si spalma il tutto nella zona arrossata dove vi e' stata la puntura.

Spray alla citronella,oli essenziali di geranio sono metodi naturali efficaci.

L'olio di geranio,basterà versarne 20 gocce in 500 ml di acqua composto nel vaporizzatore e sfruttarlo nell'ambiente questo sicuramente aiuterà a tenere lontani gli insetti fastidiosi.

 

Gravidanza amore ed emozione vi consiglia perciò un attenzione particolare per alcuni insetti ed eventualmente portare sempre con se una crema per prevenire punture o curare punture, anche fatta in casa.

 

Cavallotti Monia 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Cerca per tag